Simulatori Car Man

Racing-Pro

Prevede il massimo livello per l’impiego agonistico sportivo (ivi compreso giochi sportivi multimediali) o gentleman per sessioni di allenamento e apprendimento ma soprattutto poter ricreare e reagire a situazioni di massimo stress.

 

Ludico

Per esaltare e dar sfogo alla passione per le auto e guida sportiva, provare in totale sicurezza l’emozione della velocità e capire le forze necessarie per la guida ai massimi livelli, capire gli automatismi ed interagire per migliorare le proprie capacità.

 

Educativo

Ideale per sicurezza stradale e miglioramento del proprio stile di guida al di fuori dei circuiti e in normali situazioni di guida quotidiana. Apprendere il funzionamento dei sistemi di aiuto (abs, edb, esp) presenti sulle auto di tutti i giorni e poter sfruttare al massimo il loro funzionamento.

Quali sono le analogie tra un simulatore di guida e la guida reale di un'auto da corsa vera?

Quanto può un simulatore prepararti alle competizioni reali?

 

1) Tecnica di guida

Ciò che ogni simulatore di guida indubbiamente insegna è la tecnica di guida. Frenata, traiettorie, utilizzo dell'acceleratore, cambi di marcia sono tutte cose che un simulatore ben strutturato è in grado di insegnare in maniera EGREGIA. Su un simulatore si impara ad esempio anche la differenza tra auto a trazione posteriore e anteriore, in quanto tra le due la tecnica di guida cambia RADICALMENTE.

 

2) Concentrazione

Un aspetto fondamentale che tutti sottovalutano è l'aspetto “concentrazione”. La paura di perdere, così come i cali di concentrazione nella guida reale, sono tutte situazioni che si presentano nei simulatori esattamente come nella realtà.

 

3) Gestione della gara e tecniche di sorpasso

Un simulatore ti insegna a gestire la gara in modo furbo. Ti insegna ad aspettare il momento giusto per il sorpasso, ti insegna le tecniche base di un sorpasso, come l'incrocio di traiettoria, la staccata all'interno, l'incutere timore fingendo il sorpasso ad ogni curva fino a indurre l'avversario all'errore. Certo, l'emozione, la rabbia e l'ansia possono comunque poi prendere il sopravvento e farti fare errori anche dopo anni di esperienza (vedi ad esempio il testacoda in frenata da solo o lo spiattellamento, entrambi dovuti alla rabbia e al nervosismo).

 

4) Sensibilità sul volante

Il simulatore, insegna a capire la macchina attraverso il volante. Generalmente nella realtà capiamo se la macchina sovrasterza o sottosterza o blocca una gomma tramite le forze G e il rumore. Il simulatore invece ci comunica queste sensazioni attraverso i movimenti del volante e del sistema dinamico attraverso gli attuatori. In questo modo ci aiuta a sviluppare una sensibilità sopraffina sulle mani e a capire la macchina anche dal volante oltre che dalle altre forze.

 

5) Lo spiattellamento

Nel simulatore CARMAN si riproducono lo spiattellamento della gomma, seppur non in modo realistico al 100%, Non sottovalutatelo questo aspetto!! Per spiattellare una gomma basta una singola frenata e, una volta spiattellato, la tua gara è finita.

 

6) L'asfalto è dinamico!

La pista non è eternamente uguale, ma cambia di minuto in minuto. La presenza di sporco, olio, marble di gomma, la diversa gommatura, la presenza di umidità o le differenze di temperatura sono fattori di importanza estrema che possono cambiare l'esito di una gara!! Andare sullo sporco per tentare un sorpasso, può rovinarti irrimediabilmente le gomme; col simulatore si possono riprodurre questi effetti, come gli effetti visibili sulla gomma sui cordoli se presi male possono far spallare la gomma o addirittura forare.

 

7) Il rispetto della vettura

Su un simulatore, ad ogni problemino premi esc e i danni si resettano. Nella realtà la macchina ti deve durare un campionato intero. Bisogna imparare, quindi, ad essere rispettosi del mezzo, a cambiare dolcemente, a non stressarlo troppo quando non serve (giri di rientro) a non fare fuorigiri. E' un'aspetto mentale che il simulatore ti può aiutare.

 

8) i danni si pagano!!!

Nella realtà ad ogni danno, partono i soldi. E TANTI. Questo è un freno psicologico enorme. Ti fa andare più piano in qualifica, non ti fa rischiare i sorpassi in gara e ti induce a fare errori stupidi. L’ allenamento ti insegna a gestire al meglio le situazioni e poter adottare il migliore stile di guida più idoneo alla situazione.

 

6) L'adattamento

L’ evoluzione del software e delle periferiche di guida, possono aiutare nell’ adattamento delle situazioni più estreme, capire la macchina e il rischio nel adottare uno stile di guida aggressivo piuttosto che conservativo.

Sul simulatore puoi ripetere più volte l’ esercizio senza alcun pericolo. Esercizio che nella realtà poi si traduce in un perfetta sincronia del movimento volante-pedale, auto-pilota.

 

Conclusioni

I simulatori sono quanto di più utile un pilota possa avere per prepararsi per una gara, ma non solo: permettono anche di IMPARARE a guidare partendo da zero, pur tenendo presenti alcuni limiti.

i simulatori di guida, costituiscano un aiuto fondamentale per chi vuole guidare l’ autovettura-monoposto e non farsi portare in giro ..

Incentive Aziendali

Car Man Management & Sport srl       P.IVA IT02106370188       All Rights Reserved